Il senso della vista

La vista è il senso che amo di più, assieme al gusto e all'olfatto. Mi sono sempre fatta vanto di vederci benissimo e di non avere mai avuto bisogno degli occhiali. Una lince col pelo arruffato ma pur sempre una lince.

La vista è vedere ciò che stai per addentare, vedere posti nuovi, leggere, andare al teatro, non cadere in un tombino, truccarsi senza sembrare Miss Potato, sfuggire ai seccatori e tante altre cose.

Un paio di settimane fa, mentre guardavo un film alla tv, ho messo sul naso gli occhiali del mio amore, occhialuto da poco più di un mese e meno male che ero stravaccata sul divano altrimenti sarei svenuta fracassando il parquet. Riuscivo a vedere pure le foglioline degli alberi.

E' stata la prima cosa che ho fatto per inaugurare la settimana della salute, andare dall'ottico. Mentre l'omino armeggiava con i vetrini gli ho detto: "guardi buon ragazzo, ci vedo benissimo, riesco a leggere pure l'ultimo rigo". "E ci credo" ha risposto "sta provando con le lenti da vista, le manca un grado e mezzo per occhio". Ahhhhhhh, in quel momento pensavo di avere il vetrino neutro. Che citrulla colossale. Comunque, il mio fascino subirà solo una metamorfosi e sembrerò ancora più filosofa.

Fascinose occhialute sgambettanti per le vivaci strade della cittadina di A.