Un mese di adorazione

torta per il compimese del nipotino L.La filosofa Ros ha trascorso una settimana di tutto rispetto.

Il bello è iniziato lunedì con la riapertura del Tempio della Bellezza e del Benessere. La socia/filosofa non ha avuto il tempo di metter fuori i decori in pura plastica per l'abbellimento dell'ingresso che un assalto delle ancelle l'ha travolta.

Tra appuntamenti di bellezza e domande sul nipotino L., lei ha parlato continuamente per undici ore.

Stremata, quando ha rivisto la sera il marito M. gli ha lanciato un bacetto con la mano, e riversa sul letto è svenuta.

La socia/sorella, invece, senza pancia e con solo due chili in sovrappeso, è tornata più iperattiva che mai. Increduli, tutti si chiedono come faccia. La socia/filosofa si arrovella anche lei e colpevolizza a morte il suo difettoso DNA.

A metà settimana la cugina Ros - si sa che in famiglia con i nomi sono stati molto originali - è venuta ad omaggiare il nipotino nuovo di zecca, portando in dono delizie calabresi. No, lei non è calabrese, è più vicina ai laghi che al mare ma è stata nella terra degli dei per qualche giorno di vacanza. Sicuramente troppo pochi, converrebbe l'amica A. calabrese purosangue, ma meglio una manciata di ore che non esserci mai stata.

La cugina Ros, brunetta e magra come la socia/sorella, è entrata nel Tempio gridando: "Ma ciaaaaaooooo!!!!!!", trascinando all'infinito le vocali come solo chi vive in prossimità dell'arco alpino sa fare. Ha spupazzato il piccolino senza controllo per due giorni e ha chiacchierato con le socie/cugine per un tempo indefinito. La sua partenza ha lasciato un vuoto e un gran silenzio.

Il nipotino L., invece, cresce a meraviglia e oggi compie un mese di vita. Sommerso di regali da entrambe le famiglie, con la precisazione che la stirpe paterna è di gran lunga più numerosa di quella materna, ha un guardaroba che al confronto i genitori, i nonni e soprattutto gli zii sono due straccioni.

I genitori delle socie/sorelle, babysitter durante l'intera giornata, alle otto di sera, straziati dalla mancanza e dalla nostalgia per aver salutato il pargolo da dieci minuti, contano i secondi perchè arrivi l'indomani e si portano in giro per casa un bavaglino, a mò di copertina di Linus, per surrogarne la presenza.

Lo zio M. è in adorazione perpetua, guarda il nipotino e sospira. Da Ikea ha fatto incetta di cornici portafoto e ha disseminato ritratti del piccolo ovunque. Non sia mai che qualcuno bussi all'uscio degli affiatati coniugi e non si accorga che c'è una novità.

Il padre Bubbino invece si divide tra il sonno sempre più arretrato, le poppate notturne, il cambio dei pannolini e istruttive letture sulla comunicazione neonatale, che sente la necessità di trasmettere a sua volta al mondo intero. Pallido e dimagrito, non è mai stato così felice.

La zia Ros, sottomessa all'ansia, ha dato ripetutamente prova in settimana di insospettabili atletici riflessi, precipitandosi verso la culla per aver udito un solo semplice sommesso vagito. Ieri mattina il nipotino L., bellissimo nella sua tutina maculata con una mucca disegnata sul davanti, le ha crampizzato il dito indice della mano destra creando un intenso feeling zia/nipote/nipote/zia, per dirla alla Verdone. Mai crampo è stato così gradito.

Ormai la zia filosofa è certa che a pochi anni il piccoletto schioccherà le dita e ordinerà: “presto zia...una panna cotta!”, mentre lei dovrà violentarsi per non correre in cucina e rendere così il suo adorato nipotino un despota in miniatura.

Per adesso...auguri nipotino L.!!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Agosto 2017
DLMMGVS
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog