Il calabrese per tutti. Lezione 8

peperoncini calabresiL'organizzazione del matrimonio fra un calabrese purosangue e una extracalabrocomunitaria è leggermente più complessa dell'unione fra due calabresi, soprattutto se si sceglie come location la terra della sposa.

Immaginate però, solo per un momento, il contrario.

La famiglia della futura signora, costituita da un ragionevole numero di parenti, scende... oh, che incredibile fortuna! ...nella terra che vide l'Eden.

Lì, fra fichi d'India e macchia mediterranea baciata dal sole, ecco i due piccioncini giurarsi amore eterno.

La sposa, dopo il e il bacetto, d'un balzo si trova ad aver scalato numerosi gradini della scala evolutiva, solo per essersi testé imparentata con un calabrese e per di più proprio in Calabria. I parenti increduli, e qualcuno anche invidioso, si chiedono convulsamente come abbia potuto avere la donzella una simile buona stella!

Ora, caliamoci nella realtà del matrimonio del fratello dell'amica A..

Da uomo veramente superiore, per genìa e generosità d'animo, lo sposo P. ha deciso, per amore della sua compagna straniera, di celebrare le nozze in Toscana, terra che ha dato i natali alla sua futura moglie. Ma sarà stata una scelta oculata? Lo sposo, preso nel vortice delle spese, avrà valutato con attenzione gli oneri economici del suo magnanimo gesto? Avrà considerato il costo del trasferimento di una minoranza etnica verso le terre del nord? Solo il futuro svelerà l'arcano...

melanzane 'mbuttunate calabresi...ma secondo voi, questa è una singola porzione o un piatto da portata?E' pur vero però che un calabrese mai accetta di essere un semplice, innocuo e sedentario invitato. Noooo, assolutamente no! Il calabrese è festaiolo, e vuole, e deve, contribuire alla splendida riuscita della festa, ripagando a sua volta l'invito con manovalanza e partecipazione sentita.

Ecco quindi che si offre di scegliere la musica idonea ai festeggiamenti, con canti e balli tipici della sua patria, aiuta ad addobbare la sala con accattivanti decori e, già che c'è, non può mica in quel giorno di festa non condividere con gli invitati extracalabrocomunitari il cibo degli Dei, prodotto ovviamente in Calabria?

Volete mettere a confronto la Chianina con la soppressata piccante? Il raffinato crostino di fegatini e tartufo con la fetta di pane calabro spalmata di 'Nduja? L'invitante e profumata ribollita con la melanzana 'mbuttunata?

Non siate però ingenui, cari studenti, il calabrese in realtà non compie quest'ultimo gesto con sola altruistica intenzione. E' che lui non pensa affatto di privarsi, nemmeno in quel giorno di gaudio, del suo nettare e della sua ambrosia, e soprattutto non accetterebbe mai l'affronto che a cucinare le sue prelibatezze possa essere un cuoco toscano. Oh, giammai!

Ecco come l'amica A. ha raccontato in breve il delizioso menù calabrese approntato per il banchetto nuziale:

Eccu allura ca 'ndi toccau non sulu u cucinamu pe 100 cristiani milingiani 'buttunati, peperonata chi patati, stoccu 'nzalata chi pummadora sicchi e aglivi, u fettamu supprezzati e capicollu, pecurinu e caciucavallu cu aglivi 'mbitè, ma 'ndavimma puru u sistemamu tavuli e seggi!”.

Traduzione e considerazione Ros-sastra:

“Ed ecco che ci è toccato non solo cucinare per 100 persone melanzane ripiene, fritte e affogate nel sugo, peperonata con patate, insalata di stoccafisso con pomodorini secchi e olive, affettare soppressata e capicollo oltre che il pecorino e il caciocavallo e servirlo con olive in salamoia, ma abbiamo dovuto sistemare anche tavoli e sedie!”.

La filosofa Ros non potrebbe immaginare menù più delicato e leggero di questo e, con cuore contrito, ha sofferto con gli amici toscani per il confronto schiacciante di queste impagabili delizie con la loro cucina. Ha potuto invece vedere con gli occhi della sua fervida immaginazione, la famiglia dell'amica A. muoversi in massa verso la Toscana, intasando l'autostrada e affollando gli autogrill prescelti per le soste tecniche. Ah, che invidiabile spirito goliardico, che commovente desiderio, condiviso fra tutti, di gioire con gli sposi, che attaccamento agli affetti familiari...e che stomaci di ferro, ci sarebbe da aggiungere! Ma il fatto è che anche le loro membra sono avanti...!

Di solito, quando l'amica A. e l'amico G. vanno in giro, nessun evento è esente da sorprese e intriganti aneddoti da raccontare. Ogni volta, anche quando non sono protagonisti, magicamente si trovano in prima linea. Ci sarebbe da riflettere su questo aspetto della loro vivace vita sociale, magari in un altro post.

Il racconto dell'amica A. è proseguito con un paio di simpatici dettagli sulla loro trasferta:

'Ndavimma puru u facimu nu sartu o spitali, pecchì u canatu si beccau n'allergia all'occhiu, puru u 'nci pigghjiamu u vestitu da sposa, e datu chi 'ndi trovavamu pecchì non sbalasciamu i vastunati u pacciu i turni chi ti futti u vestitu appena nesci da sartoria??? E certu, pecchì nu matrimoniu chi si rispetti 'ndavi u 'ndavi nu contrattempu.... Eccu ca mi 'ncignu a fujiri comu na paccia pemmu pigghjiu u ladru, mi veni 'nte mani na busta i spazzatura chi era supa u marciapiedi, 'ncia tiru menzè gambi, attroppica e pe fortuna cadi, mi ricogghjiu u vestitu e u sbalasciu i vastunati, u vestitu si conzau e a zita era na favola...! Ahhhh....! (N.d.A.: sospiro e occhi al cielo)”.

Traduzione e commento:

“(mentre allestivamo la sala per il ricevimento) abbiamo dovuto pure fare una capatina all'ospedale, perchè il cognato degli sposi si è beccato una grave forma di allergia agli occhi (N.d.A.: trattasi dell'amico G....), subito dopo sono andata anche a ritirare il vestito della sposa e visto che ero in ballo perchè non picchiare a sangue il pazzo di turno che, appena uscita dall'atelier, ha deciso di rubare l'abito?? E certo, perchè qualunque matrimonio che si rispetti ha il suo contrattempo... Ecco che inizio a correre come una pazza per acciuffare il ladro, mi capita tra le mani una busta di spazzatura che era sul marciapiede, gliela tiro tra le gambe, inciampa e per fortuna cade, recupero il vestito e inizio a riempirlo di botte; il vestito è stato poi riparato e la sposa era una favola...! Ahhhh....! (N.d.A.: sospiro e occhi al cielo).

Commento ros-sastro: ...e cosa volete commentare, soprattutto dopo aver saputo che, mentre gli sposi partivano allegri e sazi per il fiabesco viaggio di nozze sulle Ande, l'amica A. si è beccata pure una denuncia dal ladro per percosse e omissione di soccorso?

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Marzo 2017
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog