Una nuova luce

OmLa filosofa Ros ha trascorso gli ultimi due giorni in uno stato di trance. Dispiacere, ma anche stanchezza e tensioni, possono mettere a dura prova una persona.

Ieri, tornata a casa con il marito M., dopo aver salutato la nonnina T. per l'ultima volta in questa vita, la Ros-sastra è letteralmente scivolata in un torpore totalizzante. Voglia di leggere, zero. Voglia di lavorare, ancora meno. Voglia di uscire, numeri negativi.

Dopo qualche minuto al PC, ha parlato con il suo amore per un po', e poi è caduta in un sonno senza sogni, fino al mattino dopo.

Oggi è tornata a vedere la vita con una luce diversa ed è pronta a ripartire.

La filosofa ha una grande fortuna. Lei ha maturato un personale credo, costruito dopo tante riflessioni e letture, discussioni e dubbi sui quali si è arrovellata. Ha viaggiato e conosciuto altre culture e, con la pace nel cuore, ha raggiunto il suo equilibrio.

La pensatrice Ros non segue alcuna religione. Lei ha fede in Dio e nella legge del Karma, crede nella reincarnazione e ritiene che ci sarà un tempo in cui ogni anima, in un viaggio più o meno lungo e più o meno tortuoso, si ricongiungerà al Grande Spirito dal quale proviene.

Si può dimostrare tutto questo? Assolutamente no. Ma la Ros è dotata anche di cuore e di istinto, oltre che del suo stupefacente ma contorto intelletto, e lei sente che è così. In nome della libertà e della democrazia, rispetta anche qualunque convinzione contraria alla sua, certa che ognuno ha una sua strada da percorrere.

La Ros-sastra ha letto la Bibbia, il Corano e anche la Bahagavad-Gita, prega in una Chiesa, in una Moschea, in un Tempio Buddista o Induista, perché il suo Dio non ha preferenze e quindi nemmeno lei ne ha. Ha tormentato fino allo stremo un suo caro professore di teologia e ha portato avanti conversazioni meravigliose con altri squilibrati filosofi come lei. Infine, ha tratto le sue conclusioni e si è rasserenata.

Per lei adesso la sua dolce nonnina sta bene ed è libera, leggera, spensierata e loro, un giorno, si incroceranno di nuovo. Nessun bene è perduto. Nessun gesto è fine a sé stesso. Nessuna parola è pronunciata e poi dimenticata. L'amore è davvero per sempre, quando con “per sempre”, si intende l'eternità.

Ros continuerà a vivere e a gioire, a scribacchiare le sue storie, a combattere invano le sue battaglie con il frigorifero e i fornelli, ad illuminarsi per un sorriso del suo amore e dei suoi cari, a viaggiare e a imparare, e cercherà di continuare ad essere una persona perbene. Ogni tanto però si concederà il lusso di indugiare un po' nei ricordi e di immaginare quanto sarà bello un giorno riascoltare la voce della sua nonnina e tornare a ridere con lei.

P.S.: la filosofa Ros ringrazia le tante persone che le sono state vicine, con pensieri dolcissimi e abbracci sinceri, con messaggi in privato e visite a sorpresa. Grazie alle amiche e agli amici virtuali che, seppur lontani fisicamente, le sono stati accanto come lei non avrebbe mai nemmeno potuto sperare. Grazie!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Marzo 2017
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog