La zanzara Bzz e il marito M.

un-uomo-con-un-libro-al-lavoro-disegni-da-colorareLa scorsa domenica mattina.

Il marito M. è concentratissimo. Una relazione importante incombe sul suo fine settimana.

"Tic tic tic". Le agili dita battono sui tasti.

Lui però guarda lo schermo, mica la tastiera? La conosce a memoria...e dire che non ha nemmeno fatto il corso per dattilografe che ha seguito sua moglie nel Cretaceo.

Per un attimo interrompe il suo lavoro al PC, posizionato alla sua destra, per inserire un'immagine al testo che ha sul PC alla sua sinistra.

Un uomo normale lavora su un solo computer. Non lui che ne ha tre e a volte prende in prestito anche quello della sua sposa. "Ottimizzare i tempi" questo è uno dei suoi motti.

In sottofondo musica easy listening. Poi un po' di classica, segue roba anni '80, sente un po' di tutti gli altri generi musicali esistenti. Ha lavorato in radio, lui. Ascolta ma è certo che nulla lo distoglie dal suo monitor.

Non è come sua moglie che quando scrive ha bisogno di silenzio assoluto perchè la musica la distrae e le fa venire voglia di ancheggiare sulla sedia muovendo le braccia per tenere il tempo, per poi alzarsi e dimenarsi in balli sconosciuti ma di chiara origine preistorica, ed infine lanciare il lavoro alle ortiche per interpretare la parodia di una ballerina di Chorus line fino all'ora di cena.

Il marito M. è concentratissimo. Una relazione importante incombe sul suo fine settimana.

Si alza dalla sedia girevole per raggiungere la stampante. Sul suo percorso pesi e tappetini per gli addominali, scansati con attenzione.

La sua svampita sposa invece per raggiungere la stampante sbatte la zampa destra sul peso più grosso, inciampa in quel detestabile tappetino bordeau e manda a quel paese ogni singolo attrezzo ginnico presente in mansarda, elencandoli meticolosamente. E non sono pochi... 

Lui raccoglie i fogli e li impila accanto al PC number two, dopo aver letto scrupolosamente ciò che ha stampato, sistemandosi con la mano gli occhiali, e ritornando alla sua postazione, con espressione seria, quasi severa. Puntiglioso e meticolosissimo si sarà accorto che una virgola è in una posizione che non le appartiene...piccola bastarda!

La sua lei invece raccatta fogli a manciate dalla stampante, li scombina con la numerazione e li accumula a lato del suo unico PC, affidandoli all'oblio, dopo una sola, singola, solitaria lettura. 

Squilla il cellulare. Il marito M. risponde con cortesia ma con la fermezza di chi ha qualcosa di veramente decisivo da fare. Riprende il suo lavoro. E' lì già da tre ore. Nessun cenno di cedimento.

Quando la sposa Ros lavora e squilla il cellulare, risponde con gentilezza e con la determinazione di impiegarci pochi minuti, salvo poi accorgersi che è trascorsa un'ora e non può proseguire ciò che aveva iniziato perchè ha il bucato da stendere, il letto da rifare, il forno da riempire per la cena. Bisognerebbe indagare sul perchè basta un "la" e abbandona ogni resistenza.

Il marito M. è concentratissimo. Una relazione importante incombe sul suo fine settimana.

Alcune parti della suddetta relazione sono in inglese. Lui comprende bene la lingua, ha un'ottima pronuncia e la parla discretamente ma ogni minimo dubbio viene fugato con la consultazione di dizionari sottoposti a vaglio criticissimo.

La Ros-sastra conosce l'inglese come il russo, lo swahili, l'ungherese, cioè uno schifo. Non capisce quasi nulla quando ascolta qualcuno, ha una pronuncia ridicola e di fatto non lo parla. Se dovesse eliminare tutti i suoi dubbi, dovrebbe passare la vita sul vocabolario inglese/italiano/italiano/inglese di Oxford. Lei riconosce un vocabolo in una pagina e trionfante grida: "quella parola significa "acqua"...io parlo l'inglese, ce l'ho in tasca, è nel mio DNA!". Lui la guarda con inspiegabile disapprovazione. 

Ad un buon punto della stesura, lui teme di aver lasciato un documento in ufficio e non averlo condiviso su Dropbox. Imperdonabile distrazione da parte sua... Il volto contrariato dimostra una scarsa propensione alla clemenza verso se stesso. Un rapido controllo e la comparsa di un ghigno soddisfatto. Falso allarme. Ha tutto, come programmato, e può proseguire indisturbato.

La moglie si ostina invece ad inviare a se stessa documenti in posta elettronica, sempre quando si ricorda di farlo, ovviamente.

"Dropbox?...Amo, mi rammenti a cosa serve? Mi spieghi per la millesima volta come si fa a condividere? E mi ricordi la password?".

Il marito M. è concentratissimo. Una relazione importante incombe sul suo fine settimana.

Un folto cespuglio di provenienza probabilmente tropicale fa capolino dal foro della scala. Lui è troppo assorto per far caso che c'è un'altra forma di vita che inizia l'invasione del suo spazio...eppure, non è silenziosa.

"Bzz bzz bzz".

Una zanzara fastidiosa inizia a volteggiare attorno all'uomo che sacrifica il suo weekend per il lavoro. La malefica non ha pietà, vuole che lui si accorga di lei.

Il marito M. ERA concentratissimo. Una relazione importante incomberà anche sul prossimo fine settimana.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Marzo 2017
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog