Agnello al forno con patate

agnello al forno con patateCare amiche, siete sopravvissute alla Pasqua, e ancora di più, alla Pasquetta?

Confessatelo, avete mangiato ininterrottamente per 24 ore, continuando a masticare nottetempo per inerzia, come la filosofa Ros!

Lei si è deliziata con un menu pasquale con la M maiuscola e la presenza degli amici calabresi è stata come gettare alcol su una fiamma.

Il nipotino L. è stato tranquillo per quasi l'intero pranzo per poi vivere un momento di euforia incontrollabile, in cui ha riso a crepapelle per svariati minuti, tendendo le braccine verso i capelli della zia.

Già la sera del sabato la cuoca Ros ha dato il via all'accensione di forno e fornelli.preparazione del contorno all'agnello

Il pranzo è consistito in un ricco antipasto di affettati misti, ricotta romana, olive farcite (semplici no, faceva tristezza), melanzane sott'olio, uova sode e due lievitati meravigliosi di accompagnamento: il pane alle olive verdi e il tortano. Per quest'ultimo basta seguire dosi e fasi di lavorazione della ciambella rustica ai carciofi, variando il ripieno con 100 gr. di pancetta affumicata a cubetti, 100 gr. di salame napoletano, 170/180 gr. di provolone dolce e provolone piccante, 4 uova sode a pezzi.

fette di coscia d'agnello conditeGià dopo l'antipasto qualcuno farneticava e aveva allucinazioni, ma la Ros, spietata quanto mai, ha proseguito con un primo piatto da urlo, nel senso proprio che più di un commensale è uscito in terrazzo ad ululare, in preda al panico :-D, la tagliatelle alla boscaiola, con funghi, speck e piselli in un sughetto da 2000 calorie.

Ora tutti voi vi sareste aspettati foto dei piatti appena presentati ma dovete sapere che la sciagurata Ros, che il sabato sera si è infilata nel suo lettino oltre mezzanotte, non si è ricordata di spostare le lancette dell'orologio per l'adeguamento all'ora legale, per cui, messa la sveglia alle 6.45, dopo aver calcolato i tempi per le varie cotture, si è accorta dopo circa mezz'ora dal risveglio che erano già le 8.15. Ha lanciato tutto per aria ed è corsa in cucina a preparare il lievitino per il pane alle olive.patate e cipolle condite anch'esse

Il tempo per le foto non c'è stato per cui la cuochina filosofa vi propone l'agnello al forno con le patate cucinato qualche settimana prima e preparato secondo una ricetta paterna.

Insomma, la Ros ha corso l'intera mattina, ha infornato e sfornato, apparecchiato e messo in ordine, fino all'arrivo degli ospiti che l'hanno trovata più schizzata del solito e su di giri, come sempre quando è ai fornelli. ingredienti amalgamatiSe la Ros avesse un ristorante tutti penserebbero ad un uso massiccio di stupefacenti.

Veniamo all'agnello. Il padre della Ros-sastra si diletta ai fornelli, fin dai tempi in cui aveva raggiunto la metropoli dal suo paesello per frequentare l'Università. Questa ricetta quindi è sua e la Ros ve la propone oggi, in una versione più leggera di quella servita a Pasqua.

Dunque, in una ciotola mescolate patate a pezzi, sbucciate e ben lavate, pomodoro, cipolla affettata, sale, pepe, rosmarino tritato e un pizzico di origano, se vi va. Poi aggiungete un filo di olio di oliva e mescolate bene. Prendete i pezzi di carne, salateli, pepateli e ungeteli. Nella versione paterna originale l'agnello viene ricoperto di parmigiano affinchè, durante la cottura, la carne si ammorbidisca. Completate la preparazione della teglia con l'aggiunta della patate.ruoto pronto per il forno

Infornate fino alla cottura. Una goduria che è stata apprezzata dagli invitati alla tavola degli affiatati coniugi, nonostante il primo piatto un po', diciamo così, pesantuccio....

A conclusione del pranzo, la Ros ha servito le sue barchette al limone con il limoncello e sono state aperte le uova di cioccolato. Il nipotino L., ancora incapace di coordinare i movimenti delle braccine, le ha prese a calcetti (con la carta, ovviamente) senza riuscire a romperle. Inutile dire che non conoscendo il cioccolato lo ha ignorato, così come anche i pupazzetti annessi alle uova, per concentrarsi su un bicchierino di plastica che ha sbattuto sul tavolo per un'ora intera.

teglia sfornataNon sono straordinari i bambini? A volte gli regaliamo oggetti belli, colorati, allegri e loro cosa fanno? Giocano con la scatola, la carta esterna, il supporto di plastica. Questo ci dice ancora una volta che i bambini, grazie alla loro fantasia, possono essere felici veramente con poco e siamo solo noi ad esagerare.

La Pasquetta gli affiatati coniugi l'hanno trascorsa chi oziando, leggendo, mangiando cioccolato, navigando, cucendo, mangiando cioccolato, e così via..., chi facendo lavoretti vari di falegnameria e sport. La Ros ritiene superfluo indicare i loro nomi ;-).

Ciao e alla prossima!

P.S.: la Ros vi mostrerà a breve come ha usato le tagliatelle alla boscaiola avanzate...una perversione alimentare che non si può credere...:-D.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Marzo 2017
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog