La pizza di zucchine della zia F., detta C. :-D

fettona di pizza con le zucchine in primo pianoIl padre della filosofa Ros è nato in un paesino di collina chiamato C.. Si tratta di un borgo, con le sue brave rovine di un castello, infinite scale, salite e discese, un profumo di pane appena sfornato che aleggia fra le viuzze del centro, inglesi che hanno acquistato casette nella parte più antica del paese e più di un triste ricordo di un terremoto che distrusse parte delle abitazioni.

I residenti del paese, che d'inverno si riducono a poche centinaia di persone, hanno una caratteristica molto singolare. Registrano all'anagrafe con un nome i loro bambini e il più delle volte li chiamano in un altro modo, con un soprannome che resta per sempre.

Il papà filosofico si chiama D. ma tutti lo conoscono con il nome di E., il nonno filosofico si chiamava A. ma da tutti era nominato T., e così via...il CD era quasi finito dopo questa faticaccia...ahah!!

La Ros-sastra, una mezzosangue direbbe la Rowling, non ebbe questo privilegio e la chiamano tutt'oggi banalmente Ros. Un po' questa discriminazione la infastidisce.

Una zia, che vive stabilmente nel paese di C., ha folgorato la mamma della filosofa, una tipetta molto esigente e munita di numerosissimi vizi alimentari, con la ricetta che oggi vi viene proposta...la pizza di zucchine della zia F., detta C. :-D.

Ingredienti: 1 kg di zucchine, 1 scamorza intera, 200 gr. di prosciutto cotto, 4 uova, 250 gr di farina (potete riempire una tazza da latte come misurino), 1 tazzina da caffè di olio evo, abbondante parmigiano grattugiato, 1 bustina di lievito istantaneo per pizze, 1 cucchiaio raso di sale fino, 2 cucchiaini di zucchero, sale, pepe e 1 CD di musica latino-americana o disco, per alleviare la noia di alcune operazioni e tenervi sveglie durante la preparazione.

pizza pronta per il fornoProcedimento: mettete il CD nel lettore e se siete impedite nel ballare, almeno cantate. Poi, con santa pazienza, lavate le zucchine, asciugatele, spuntatele e tagliatele a pezzetti piccoli. Fate lo stesso con la scamorza e ricavate delle listarelle o dei quadratini dal prosciutto.

Mischiate tutto in un'ampia ciotola assieme all'olio evo e alle 4 uova sbattute.

In un'altra terrina mescolate gli ingredienti secchi, farina, sale, zucchero, lievito, pepe e parmigiano. Unite alle zucchine la miscela di farina e con calma girate fino ad ottenere un composto omogeneo. Versatelo in una teglia rivestita di carta forno e livellatelo con una forchetta.

Infornate in forno già caldo e fate cuocere a 180° per circa 35/40 minuti, poi passate dalla cottura statica a quella ventilata per altri dieci minuti, fino a che si formi sulla superficie un'allettante crosticina dorata.non vi viene voglia di addentarla?

Sfornate e mangiate la pizza della zia F., detta C., tiepida.

Il marito M., che ritiene insensata la presenza terrena della zucchina, sostiene che l'abbondanza degli altri ingredienti maschera un po', grazie a Dio :-D, la predominanza dell'insulso ortaggio, per cui gli è piaciuta molto.

La pizza viene alta, soffice e molto saporita, nonostante la presenza della zucchina...ma è pur sempre una pizza di zucchine...noooo ;-)?

Apparentemente sembra una ricetta invernale ma tanto il clima è diventato tropicale in questo paese, non si capisce più nulla, quindi va bene anche adesso :-D.

Buon appetito!!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Marzo 2017
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog