Polpette con timo e maggiorana al vino rosso

polpette con timo e maggiorana al vino rossoUltimamente in giro sulla rete piovono polpette. La Ros è stata bombardata da ricette squisite che le hanno fatto pensare che da troppo tempo, davvero tanto tempo, il marito M. non si gustava le polpette, uno dei suoi piatti preferiti, soprattutto fritte, forse è inutile specificarlo.

Stavolta la cuoca filosofa ha voluto provare una ricetta nuova, letta su uno dei suoi tanti libri di cucina un po' di mesi fa, quando ancora faceva caldo e non le sembrava il caso di sperimentarla.

Ecco quindi che lei aveva inserito fra le pagine un segnalibro per ricordarsene. I libri di Ros sono zeppi di segnalibri infatti che aspettano di essere tolti :-).polpette infarinate in padella

Gli ingredienti per due padelle di polpette con timo e maggiorana al vino rosso: 800 gr di carne macinata di manzo o vitello, 3 uova, alcune fette di pane ammorbite in latte caldo, sale q.b., parmigiano grattugiato q.b., farina, olio evo, del buon vino rosso (la cuocastra ha usato un lambruschino davvero niente male), brodo di carne o vegetale, abbondante timo e maggiorana tritati.

Non trovate che la polpetta rosolata sia bellissima :-D?In mancanza di erbe fresche potete usare tranquillamente quelle essiccate che si trovano in commercio o quelle che voi, fortunelle che possedete l'essiccatore, avrete prodotto homemade. Si avvicina il Natale e la Ros manda sempre qualche segnale occulto o molto discreto sui regali che vorrebbe ricevere...avete bisogno anche del link per l'eventuale ordine, o adorati parenti, ahah?

Impastate la carne con il pane strizzato, le uova, il sale, il parmigiano e il trito di erbette con molta cura, fino a quando non siano perfettamente amalgamati.quando tutte le polpette sono dorate....

Formate delle polpette, possibilmente della stessa dimensione. La Ros-sastra parte sempre bene, le fa tutte uguali, poi, chissà perchè le ultime sono dei polpettoni. Sarà che forse diventa impaziente?

Infarinate le polpette e doratele in padella con olio evo, da ambo i lati, giusto per rosolarle un po'. Sfumate con vino rosso e fate evaporare l'alcol.

Aggiungete un po' di brodo e portate a cottura le polpette coprendo il tegame con un coperchio. Di tanto in tanto giratele e per gli ultimi minuti scoprite la casseruola.

...sfumate con un buon vino rosso.Servite le polpette calde, con il loro sughetto, accompagnandole con abbondante pane fresco, per un'ignobile e maleducatissima scarpetta :-D. La Ros è molto maleducata, lo sapete? ;-).

Questo tipo di cottura rende le polpette morbidissime, l'aggiunta delle erbe conferisce ad esse un profumo e un sapore molto particolari e la seconda padella è perfetta per il pranzo del giorno dopo. Da queste parti si guarda avanti, sempre :-D.

Un grazie a tutte le amiche che hanno polpettato nelle ultime settimane. La cuoca filosofa ha attinto dalle vostre superbe idee e ne ha preso a piene mani.

Buon appetito e alla prossima ricetta!!