Polpette con soia granulare

Polpette con soia granulareQuando si diventa vegetariani, come ha fatto Ros in questi mesi, bisogna inevitabilmente confrontarsi con prodotti sconosciuti, una cucina un po' diversa e nuovi sapori. La soia, ad esempio. Quanti di voi che mangiate carne e pesce la utilizzate in cucina? In tutta onestà Ros l'aveva provata anni fa sotto varie forme, quando viveva con i suoi, mentre in seguito non l'aveva mai più consumata, né introdotta in qualche pietanza.

Avventurandosi nell'affascinante mondo vegetariano e vegano, la filosofa ha iniziato a farsi una cultura in materia ma da autodidatta, cercando in rete e informandosi.

Oh, poi c'è anche un bellissimo libro che il marito M. le ha regalato, sperando probabilmente che le essenziali proposte vegetariane della sua sposa magicamente si trasformino in delizie in cui gli ortaggi, come l'invisa zucchina, assumano forma e sapore di un fragrante arrosto ;-).soia granulare disidratata

Ecco quindi l'idea di condividere almeno in parte queste scoperte e aiutare, attraverso la sua  esperienza, chi come lei decida di abbracciare la scelta del vegetarianesimo.

Partiamo dai fagioli di soia, il primo acquisto di Ros per compensare la carenza proteica della sua alimentazione. La più comune è la soia gialla, lavorata per ottenere tutti gli altri prodotti a base di soia, ma abbiamo anche la soia nera, piuttosto difficile da trovare da noi, la soia rossa (si tratta dei ben noti fagioli azuki) e la soia verde, detta fagiolo mung, da cui si ricavano sia i germogli che gli spaghetti di soia.

Versare la soia granulare in acqua bollente e farla reidratare per 20/30 minutiI fagioli secchi di soia gialla biologica, nello specifico, potete anche acquistarli nei supermercati, in pratici sacchettini. Per cucinarli vi basterà metterli in ammollo la sera prima e dopo 24 ore lessarli come i comuni fagioli. Questo legume ha straordinarie proprietà nutritive. Ha un'alta concentrazione di proteine, che lo rende un discreto (anche se incompleto) sostituto della carne, elevata digeribilità, bassissimo contenuto di carboidrati e di grassi, che Ros però compensa adeguatamente ;-), minerali e vitamine, in particolare la A.

Bene, bene...tutte queste cosucce servono parecchio al benessere della persona, soprattutto delle donne, perchè un regolare consumo di soia riduce i disturbi della menopausa (grazie ai fitoestrogeni che contiene) e il colesterolo nel sangue, accelera il metabolismo, previene l'osteoporosi e le malattie cardiovascolari, stimola la massa muscolare.Ecco quando la soia è pronta all'uso...ora dovete strizzarla, per togliere l'acqua in eccesso

In più, per essere ancora più deliziose e carine di come siamo :-D, rende la pelle più elastica, contrasta la caduta dei capelli e rinforza le unghie. Infatti, da quando Ros mangia la soia è diventata uno schianto, ahahah....ehmmm...tornando serie...la soia fa molto bene, anche se ha un piccolo, piccolissimo difetto...il suo sapore ricorda vagamente quello dei comuni fagioli cannellini...e basta. Per dirla in breve...non sa quasi di nulla!! Ecco perchè Ros li consuma nei burger vegetariani, assieme a tanti altri ingredienti, o aggiungendone una manciata alle minestre e alle zuppe, le cui ricette sono rimandate al prossimo autunno, quando ricomincerà un po' il freschetto.

Per la pietanza che oggi vi viene proposta, delle semplici ma buonissime polpette, Ros è ricorsa invece ad un altro prodotto ricavato dalla soia e che si può acquistare tranquillamente in erboristeria: il granulare. Questo alimento, assieme alle bistecchine e allo spezzatino, si ricava dai semi della pianta e consente un apporto di proteine ben superiore a quelle contenute in un quantitativo analogo di carne o pesce.

Sembra un macinato di carne bianca, vero?Per una corretta informazione va comunque detto che le proteine della soia sono di qualità inferiore rispetto a quelle animali perchè tra gli aminoacidi che la compongono scarseggia la metionina. Tale carenza influisce negativamente sulla sintesi proteica degli altri aminoacidi. Come rimediare a questo? Grazie al concetto di mutua integrazione che si basa sulla complementarietà delle proteine vegetali. Per dirla in parole povere, le carenze aminoacide di due fonti proteiche complementari vengono colmate reciprocamente. Circa le proteine della soia la fonte complementare è costituita dalle proteine dei cereali. Ecco quindi che la presenza del pane nell'impasto delle polpette aiuta a renderle un secondo completo.Le polpette pronte per la frittura

Come si usa il granulare. Bisogna tener presente che i prodotti citati, derivati dalla soia, sono disidratati, quindi per prima cosa vanno reidratati. Il prodotto triplicherà il suo volume per cui...occhio alle quantità!

Mettete a bollire acqua o brodo vegetale in una pentola. Ros di solito usa semplice acqua. Versate il granulare di soia nell'acqua bollente, spegnete la fiamma, mescolate e lasciate riposare per 20-30 minuti. Scolate bene e appena si sarà raffreddato strizzatelo con le mani. L'aspetto sarà simile ad un macinato di carne bianca. Ora potete usare la vostra soia...

Per le polpette ros-sastre sono stati usati 100 gr. di granulare, a cui si sono aggiunti i classici ingredienti per le polpette di carne, ossia, parmigiano grattugiato abbondante, 1 uovo, mollica di pane ammollata e strizzata, prezzemolo tritato, sale e pepe. Se il composto risulta troppo molle aggiungere pangrattato, in caso contrario qualche cucchiaio di latte. Impastate bene, formate le polpette e friggetele in olio bollente fino a completa doratura.

Il geranio di Ros, un fiore per voi!Consiglio di Ros: visto che la carne macinata incide tantissimo sull'ottimo sapore delle polpette, mentre la soia, come detto in precedenza, sa veramente di poco, siate generose con il formaggio o se preferite usate qualche spezia in più di vostro gradimento.

Le polpette sono riuscite benissimo, erano veramente buone e il giorno dopo sono state riscaldate in un bel sughetto di pomodoro. Le ha mangiate anche l'adorato sposo, apprezzandone il gusto. Bisognerebbe poi indagare quanto realmente gli siano piaciute, dal momento che la teoria dello sposo è che "fritti sono buoni anche i lacci delle scarpe", ahahah :-D!!

P.S.: una foto straordinaria per il pollice nero Ros...la fioritura del suo geranio, ossia "quando la natura si difende con le unghie e con i denti!" :-D. Un po' di colore e un fiore per voi....

Ciao e alla prossima ricetta!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Marzo 2017
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog