www.dovevoandareinterapia.it - Istanbul. 7.a parte. La Moschea di Solimano

Istanbul. 7.a parte. La Moschea di Solimano

Moschea di Solimano internoSatolli e soddisfatti dopo il pranzo più turco che potessero fare, i 4 amici decisero di affrontare la salita che conduce alla Moschea di Solimano. Vi giunsero ansimanti, congelati e anche umidicci, a causa della solita pioggerellina rompina, che volle viaggiare con loro, senza lasciarli mai. Che cara...

La Moschea di Solimano è considerata la moschea più importante di Istanbul.  Rappresenta un tributo al suo architetto, Siran, ed è il monumento commemorativo di Solimano il Magnifico, che ne fu il patrocinatore.

I 4, fortunelli, arrivarono proprio nel bel mezzo di una funzione religiosa, quindi furono costretti ad intrattenersi al di fuori della Moschea per più di mezz'ora, durante la quale l'amico G. comunicò ai compagni di avvertire già un certo languorino, l'amica finta turca A. e la filosofa viaggiatrice Ros ammirarono i ferventi amici musulmani che si lavavano i piedi con acqua gelida, sotto la pioggia e a 4° di temperatura, spostando poi i loro interessi verso i negozietti adiacenti la Moschea, e il marito M. scattò fotografie in preda a una mania compulsiva, immortalando anche gatti di passaggio e impalcature dal recondito interesse architettonico.Moschea di Solimano interno 2

Completata la visita, dopo un'ennesima sfilatura di scarpe, infilata di calzini sopra i calzini, sfilata di calzini sopra i calzini e infilatura di scarpe, i 4 si avviarono, attraverso vicoli e stradine, a volte poco raccomandabili, di nuovo verso la zona del porto.

La meta successiva fu individuata nella Torre Galata. Ma prima, fu necessario calarsi nuovamente nel contesto sociale e fingersi un gruppo di pivelli guidati da una tizia del posto, parlante un ineccepibile calabrese/turco, in un bar dove gustare il famoso caffè locale. Questa esperienza non lasciò molto soddisfatti i 4 amici, per due motivi. Primo, il caffè turco aveva una posa eccessiva e un po' fastidiosa da sentire in bocca, secondo, la scelta del bar lasciò tutti un po' delusi, soprattutto l'amico G., perchè non c'era praticamente nulla da sgranocchiare.

Per temprare ancora di più il carattere e lo spirito d'avventura dei 4 viaggiatori, alla pioggerellina scema si affiancò un vento micidiale. L'amica finta turca A. iniziò a mostrare segni di cedimento e si decise di prendere la metro per oltrepassare il ponte.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Agosto 2018
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Articoli collegati

Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog